Piano di sicurezza e coordinamento di cantiere

Digital design offre un servizio completo per la redazione del Piano di sicurezza e coordinamento di cantiere sia in fase di progettazione, che in fase di esecuzione lavori.

Redazione del Piano di sicurezza

Il Piano di sicurezza e coordinamento di cantiere (PSC) è un documento previsto dal d. lgs 81/08, il "Testo Unico per la sicurezza nei luoghi di lavoro", che ne spiega i contenuti all'art. 100.

Il Piano di sicurezza e coordinamento di cantiere è finalizzato a garantire, per tutta la durata dei lavori, il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori.

La redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento di cantiere è affidata ad un tecnico abilitato che assume così il ruolo di Coordinatore della Sicurezza, in fase di Progettazione architettonica e di Esecuzione.

La redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento di cantiere e la nomina del Coordinatore sono obbligatorie quando per l'esecuzione dell'opera è previsto l'intervento, anche non contemporaneo, di più di una impresa.

Quindi, anche se si affida il lavoro ad un'impresa, ed in seguito ad essa subentra una seconda ditta, si ha obbligo di PSC, in quanto la presenza delle ditte può essere anche non simultanea. Lo stesso dicasi per eventuali subappalti.

Piano di sicurezza e coordinamento di cantiere - Genova 2

Il Piano di Sicurezza e Coordinamento di cantiere deve contenere i seguenti elementi:

  • Una relazione descrittiva dell'opera architettonica da realizzare e la sua ubicazione
  • Le prescrizioni di sicurezza da seguire nel corso della realizzazione, per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori
  • La stima dei costi della sicurezza, che non sono soggetti a ribasso nelle offerte delle imprese esecutrici
  • Allegati grafici come planimetria del cantiere, cronoprogramma, ecc.

Durante la fase di esecuzione dei lavori il Piano di Sicurezza e Coordinamento di cantiere (PSC) è un punto di riferimento per tutti i lavoratori del cantiere, per tutelare la loro sicurezza, soprattutto nel caso di attività diverse che si svolgono in contemporanea nel cantiere.